Home > Eventi > “Programma il futuro” – la programmazione informatica fra i banchi grazie alla collaborazione fra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Cini, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica

“Programma il futuro” – la programmazione informatica fra i banchi grazie alla collaborazione fra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Cini, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica

Eventi
Argomenti:

MIUR e Cini, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, propongono coding a tutti i livelli con particolare riferimenti alle Scuole 2.0 e alle Classi 2.0. Dettagli in allegato.

Direzione Generale
Via Pola, 11 – 20124 -  Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 16310
Milano, 24 settembre 2014

Ai dirigenti scolastici
Ai docenti
Agli studenti e alle loro famiglie

Oggetto: “Programma il futuro” – la programmazione informatica fra i banchi grazie alla collaborazione fra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Cini, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica

La collaborazione fra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Cini, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, ha dato vita all’iniziativa che vuol portare la programmazione informatica fra i banchi delle scuole italiane. L’iniziativa anticipa gli obiettivi de “La Buona Scuola”, su cui è aperta la consultazione dei cittadini sul sito www.labuonascuola.gov.it, che prevede, appunto, l’introduzione del coding nelle scuole e consentirà al nostro paese di sperimentare, fra i primi al mondo, l’introduzione nei propri istituti scolastici di questi contenuti facendo della scuola una leva di innovazione e sviluppo.

“Programma il futuro”, come spiega la nota 23 settembre 2014, prot. AOODPIT 2937, che si allega alla presente, darà alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili costruiti per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica e del pensiero computazionale. I materiali potranno essere utilizzati da docenti di qualunque materia e non saranno necessarie particolari competenze. Sono previsti un livello base di avviamento al pensiero computazionale, L’Ora del codice, e una modalità più avanzata, e, in entrambi i casi si potrà lavorare sia on che off line.

La partecipazione a questa sperimentazione è aperta a tutti gli istituti scolastici interessati che potranno aderire seguendo le indicazioni dell’allegata nota 23 settembre 2014, prot. AOODPIT 2937, mediante iscrizione sul sito www.programmailfuturo.it.

La sperimentazione avverrà in concomitanza con la Settimana Europea del Codice, Codeweek, che si svolgerà dall’11 al 17 ottobre, e offrirà numerosi eventi a carattere locale, nazionale ed internazionale, direttamente fruibili dalle scuole e dai ragazzi. Per aderire alla Settimana Europea del Codice è necessario compilare il modulo all’indirizzo http://codeweek.it/scuole.

Inoltre nella settimana dall’8 al 14 dicembre2014 verrà celebrata a livello mondiale l’Ora del Codice. Sarà necessario indicare la propria disponibilità alla partecipazione durante l’iscrizione su www.programmailfuturo.it. Informazioni più dettagliale verranno inviate direttamente a tutti coloro che si saranno candidati entro il 10 ottobre

Gli istituti che hanno già aderito negli anni scorsi alle iniziative del Piano della Scuola Digitale del MIUR (Scuole 2.0 e Classi 2.0) saranno invitati a partecipare da subito ad una sperimentazione di messa a punto del progetto.

Il dirigente
Luca Volontè

link alla comunicazione di USR Lombardia

http://www.istruzione.lombardia.gov.it/protlo_16310_24_settembre_2014/